Qualità e certificazione

Home »  Qualità e certificazione

Sin dal 1963 la Cantina Sociale Sannitica ha mantenuto un saldo legame con i propri soci, sviluppando una struttura produttiva prettamente locale e lavorando uve del territorio chietino.

Nel corso degli anni, questa connotazione territoriale ha riscontrato il favore del mercato sino a spingere l’azienda ad offrire i propri prodotti anche fuori dall’ambito locale.

Con l’obiettivo di mantenere ed espandere la propria posizione, la riconoscibilità e la costanza di prodotto, sono stati implementati sistemi di gestione per la qualità e sicurezza alimentare contenenti tutte le azioni di controllo nell’intera filiera produttiva, indicate nei propri documenti della qualità (manuale, procedure, istruzioni operative ecc.), conformi e rispondenti alle norme di riferimento e, soprattutto, recepite, attuate e consolidate all’interno dell’azienda.

Da ciò è nata la volontà aziendale di  farsi “giudicare” dalla società di Certificazione Agroqualità che ha rilasciato la:

ISO 9001:2008 – Certificazione sistemi di gestione per la qualità

agroqualità

La necessità di ottemperarsi alla nuove richieste di mercato, ha dato il via a nuove produzioni ed adottare la LINEA BIOLOGICA.

Con il Regolamento Europeo 203/2012  sono state delineate le nuove modalità di vinificazione, precedentemente approvate dallo Standing Commitee on Organic Farming (SCOF),ovvero il Comitato permanente per l’agricoltura biologica stabilendo così la definizione di “Vino Biologico” quando:

  • In vigneto: uso esclusivo di uve biologiche, coltivate senza ricorrere a sostanze chimiche di sintesi ( concimi, diserbanti, insetticidi, anticrittogamici e pesticidi in genere) e senza l’impiego di prodotti di organismi geneticamente modificati;
  • In cantina: divieto di alcune pratiche di lavorazione  ed uso esclusivo di determinati ingredienti e coadiuvanti di processo definiti nel suddetto regolamento.

La nuova normativa permette inoltre di riportare il logo europeo in etichetta, per le aziende certificate da un ente autorizzato come ad esempio CCPB, ente certificatore della Cantina Sociale Sannitica.

L’ Aceto balsamico di Modena IGP è un eccellenza italiana molto nota e commercializzata in ambito nazionale ed internazionale e per questo spesso oggetto di frodi commerciali.

Dal 1998, il Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena  IGP  adotta un Regolamento che obbliga tutti gli Associati a rispettare procedure e metodi di produzione tendenti a garantire una maggiore qualità al prodotto.

Il consumatore, attraverso il contrassegno consortile, ha la certezza di acquistare un Aceto Balsamico di Modena prodotto secondo la metodologia tradizionale e confezionato nella zona di origine.

Viene ottenuto da mosto cotto, dal mosto concentrato e dall’ aceto di vino con un processo di lavorazione decisamente più veloce rispetto all’aceto balsamico tradizionale.

La nostra cantina è un fornitore  qualificato e certificato dall’Ente CSQA proprio di mosto concentrato.

 

Leave your Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *